Home Page

Servizio Antincendi e Protezione Civile

Corpo Permanente dei Vigili del Fuoco

 

 

I vigili del fuoco costituiscono  un'organizzazione di soccorso  pubblico, avente  lo scopo di salvaguardare la  vita delle persone e degli animali, l'ambiente e l'integrità dei beni. Con  la legge 12/1983 la Provincia   Autonoma di Trento, nel  riordinare la propria struttura  amministrativa, ha istituito il  Servizio Antincendi e protezione civile, del quale  il Corpo permanente provinciale costituisce il settore tecnico - operativo. Il SAPC, tramite l'Ufficio Operativo:

  • gestisce ed organizza la struttura operativa e tecnica del Corpo permanente provinciale dei vigili del fuoco, il suo dispositivo di mobilitazione e soccorso, l'addestramento del personale, la dotazione di risorse strumentali
  • provvede al servizio di soccorso pubblico demandato da leggi e regolamenti alla competenza dei vigili del fuoco, ed in particolare effettua, per mezzo del Corpo permanente provinciale, il soccorso tecnico urgente e non urgente, il soccorso acquatico, l'attività di polizia giudiziaria
  • nell'ambito dell'attività di gestione delle emergenze di protezione civile, garantisce i soccorsi e gli interventi urgenti volti a contrastare i rischi e contenere i danni, nonché l'attività di primo soccorso tecnico alle popolazioni colpite
  • effettua i servizi di vigilanza antincendi nei locali di pubblico spettacolo, negli impianti sportivi, nei luoghi soggetti a grande affollamento
  • Il soccorso tecnico urgente è costituito dagli interventi tecnici caratterizzati dal requisito dell'immediatezza della prestazione, per i quali siano richieste professionalità tecniche anche ad alto contenuto specialistico ed idonee risorse strumentali. Tale servizio, anche in relazione ad esigenze di protezione civile e di difesa civile, si espleta mediante:
    • il rispetto del sistema di coordinamento, direzione e controllo
    • l'approntamento di dispositivi di soccorso in grado di intervenire efficacemente nelle situazioni di emergenza, mediante switch rapido dallo stato di prontezza operativa allo stato operativo esterno
    • l'effettuazione degli interventi operativi
    • la predisposizione degli atti e la definizione delle procedure di comunicazione relativi all'attività operativa effettuata

L'attività di soccorso è garantita su qualsiasi scenario del territorio provinciale, mediante proiezione di unità del Corpo permanente o di un PCA (Posto di Comando Avanzato), per:

  • coordinamento di operazioni tecnicamente od organizzativamente complesse, estese o per eventi incidentali gravi
  • valutazione sul posto di eventi in corso e adozione delle decisioni conseguenti
  • effettuazione di verifiche tecniche, anche strumentali, che richiedono competenze di livello elevato
  • supporto tecnico - operativo ai Corpi dei vigili del fuoco volontari

Le componenti specialistiche e specializzate del Corpo permanente provinciale permangono in stato di prontezza operativa e svolgono l'ordinario servizio di istituto; nel caso sia necessario od opportuno, in base al tipo di evento in corso, sono impiegate con le modalità proprie della loro specializzazione.
Gli interventi di  soccorso pubblico si limitano ai compiti di carattere strettamente urgente e cessano al venir meno della effettiva necessità, o al subentrare degli organi competenti.

A richiesta dei Comandi provinciali territorialmente competenti, il Corpo permanente può prestare soccorsi tecnici urgenti, per ragioni di celerità dell'intervento, nelle province confinanti, dandone avviso alla Centrale unica di emergenza (art. 46 comma 9 LP 01/07/2011 n. 9 “Disciplina delle attività di protezione civile in provincia di Trento”).
La prevenzione incendi è la funzione di preminente interesse pubblico diretta a conseguire, secondo criteri applicativi uniformi sul territorio nazionale, gli obiettivi di sicurezza della vita umana, di incolumità delle persone e di tutela dei beni e dell'ambiente attraverso la promozione, lo studio, la predisposizione e la sperimentazione di norme, misure, provvedimenti, accorgimenti e modi di azione intesi ad evitare l'insorgenza di un incendio e degli eventi ad esso comunque connessi o a limitarne le conseguenze. Essa si esplica in ogni ambito caratterizzato dall'esposizione al rischio di incendio e, in ragione della sua rilevanza interdisciplinare, anche nei settori della sicurezza nei luoghi di lavoro, del controllo dei pericoli di incidenti rilevanti connessi con determinate sostanze pericolose, dell'energia, della protezione da radiazioni ionizzanti, dei prodotti da costruzione. 

Nel 1990 il  Servizio Antincendi e protezione civile è stato incluso nel Dipartimento Protezione Civile della Provincia Autonoma di Trento.

 

 
AllegatoDimensione
SANTABARBARA2014.png1.52 MB